Salvatore Iacopino | salvatore iacopino
Home Page del sito web personale di Salvo Iacopino: poesia, storia di famiglia, riflessioni filosofiche...
poesia, palizzi, salvatore iacopino, premio letterario,
42
home,page-template,page-template-full_width,page-template-full_width-php,page,page-id-42,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1300,transparent_content,qode-theme-ver-13.8,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.7,vc_responsive

Chi

sono?

Potrei iniziare col dire che sono nato a Palizzi (RC), da dove mi sono allontanato in giovane età per trasferirmi in Piemonte,  che mi sono laureato in Filosofia all’Università Statale di Milano, che ho conseguito un Master in Comunicazione e Giornalismo multimediale…

 

ma con ciò avrei forse risposto alla domanda “Chi sono?”

 

Potrei continuare parlando della frequentazione delle Associazioni di volontariato, del fatto che vivo a Domodossola (VB), dove sono stato impegnato nell’attività politico-amministrativa, svolgendo il ruolo di Assessore nella mia Città; potrei raccontare della passione per la filosofia, la genealogia, la poesia, ecc…

ma sarebbe soltanto una noiosa elencazione di quel che ho fatto e faccio, non di quel che sono!   

 

E come potrei,  del resto, fornire una risposta che mi manca?

THANATOS

Morte fisica e morte metafisica.  Un mio modesto contributo alla riflessione sul modo (occidentale e tardo-moderno) di pensare e di affrontare la morte.

POESIA

Ricorrendo alla scrittura in metro e privilegiando ritmo e musicalità, di tanto in tanto, amo intrecciare versi in faccia alla paura: bisbigli di chi veste solamente la propria nudità.

GENEALOGIA

Breve storia della Famiglia Iacopino di Palizzi. Per i miei tanti parenti, vicini e lontani, e per i miei compaesani sparsi per il mondo, che potranno trovarvi cenni al loro Borgo.

Ultimi Articoli

  • Come trascorrevano la vita i miei avi nella prima metà dell'Ottocento a Palizzi?

  • Nemmeno quando si studia la morte come fatto demografico se ne coglie la specificità poiché nemmeno qui si ha a che fare con la morte ‘vissuta’, che a

  • Nell'estate del 1834 il mio quadrisavolo, Tomaso Iacopino, sposa la palizzese Bruna Profazio e stabilisce la sua residenza a Palizzi.

  • Il terzo ramo attraverso il quale si sviluppa la  discendenza di Pasquale Iacopino e la propagazione del cognome, fa capo al figlio Tomaso, mio quadri

  • Bella ed emozionante serata di presentazione del mio libro "Frastorni", a Domodossola, in Cappella Mellerio - 29 giugno 208

  • Possiamo fare una generale distinzione tra l'approccio empirico e quello meta-empirico alla morte, in corrispondenza del suo significato biologico e d

Condividi su